Giorgio Bassani traduttore

La capanna indiana di Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre

  • Thea Rimini Université de Mons

Abstract

L’articolo analizza la traduzione realizzata da Giorgio Bassani de La capanna indiana di Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre e pubblicata nella raccolta curata da Michele Rago, Romanzi francesi dei secoli XVII e XVIII (Milano, Bompiani, 1951).


Avvalendoci delle nozioni della traduttologia, ma sempre tenendo ben presente l’attività di scrittore di Bassani, cercheremo innanzitutto di comprendere le motivazioni che lo hanno spinto alla traduzione e poi ci concentreremo sulla pratica di traduttore. L’analisi prenderà quindi in esame aspetti linguistici (il grado di “fedeltà” al francese dell’originale) ma anche culturali (i meccanismi di adattamento ai diversi contesti geografici e temporali adottati da Bassani per presentare al pubblico italiano degli anni Cinquanta un romanzo della fine del XVIII secolo). Sono infine verificate importanti tangenze tra il Bassani traduttore di Bernardin de Saint-Pierre e il Bassani narratore che dimostrano come si possa parlare di una "capanna ferrarese" per il giardino dei Finzi-Contini.


 

Download

Il numero di download non è ancora disponibile.
Pubblicato
2020-07-31
How to Cite
RIMINI, Thea. Giorgio Bassani traduttore. Ticontre. Teoria Testo Traduzione, [S.l.], n. 13, lug. 2020. ISSN 2284-4473. Disponibile all'indirizzo: <http://www.ticontre.org/ojs/index.php/t3/article/view/343>. Data di accesso: 29 ott. 2020 doi: https://doi.org/10.15168/t3.v0i13.343.
Fascicolo
Sezione
Teoria e pratica della traduzione